29 ottobre 2006

Spettro della bolognesità

Un Capo del Governo che non può fare a meno di tornare a Bologna e farsi un giretto per piazza S. Stefano tutti i santi WE.
Una squadra di governo piena zeppa di Bolognesi o assimilati (Prodi, Bersani, De Castro, Parisi, Pinza...)
Un'opposizione i cui esponenti di spicco sono in gran parte Bolognesi (Casini, Fini, Giovanardi...)

Poi dice che l'Italia va male.

4 commenti:

AlbergOZ ha detto...

... o beh se si contano gli assimilati, allora puoi considerarli tutti assimilati più a Roma che a Bologna.

Bigno78 ha detto...

In effetti è un peccato che non siano tutti come Di Pietro.....

bassopolemico ha detto...

A proposito dello Spettro, date un occhio al post sugli aperitivi, pare che li abbiano inventati a Bologna...
ps. ma Parisi non era sardo?

Maso ha detto...

Per vedere il prequel del sequel di quello che accadrà alla nazione denominata l'italietta, basta passare da bologna dove si bevono gli aperitivi per sentirsi un pò più vivi.