31 maggio 2007

I tassisti

Tra poco comincerò a scrivere dei tassisti.
Sono fantastici, fanno parte di un mondo a parte o di un universo parallelo.
Ne descriverò diversi, e chiedo a voi di fare altrettanto.
Nelle prossime puntate: quello napoletano che fa tutti i controsensi e s'incazza con chi viene nel senso corretto, quello romano che tu sei di fretta e lui ti risponde che lui no, quello bolognese (ma di origini lucane) che ti racconta quante scopate si fa al giorno con donne diverse, quello parigino che, sposato con una ragazza pugliese, è innamorato dell'Italia e comincia a parlare in italofrancopugliese.
Stay tuned.

1 commento:

askalos ha detto...

Quello milanese che è nato a pizzo e parla male dei calabresi, ma vafangùl