06 gennaio 2007

Sanità

Spettacolare servizio di Fabrizio Gatti (quello che si era infiltrato nei Cpt e fra i braccianti agricoli in puglia) sulle condizioni scandalose dell'Umberto I. Eppure una proposta di legge che farebbe cambiare volto defintivamente alla sanità Italiana ce l'avrei già pronta; si tratta di un articolo unico, eccolo:

Tutti i senatori, parlamentari, ministri, assessori, consiglieri e qualunque altro possessore di carica elettiva a suffragio popolare hanno l'obbligo, durante l'esercizio del loro mandato, di servirsi esclusivamente delle strutture del servizio sanitario nazionale per qualunque trattamento sanitario necessitino. L'obbligo va esteso a tutti i famigliari di primo grado.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Chips premier!
Lollo

rachel ha detto...

io aggiungerei:hanno l'obbligo di utilizzare esclusivamente le strutture del SSN situate da Napoli in giù.